40° corso di Formazione Nazionale del Progetto Policoro ad Assisi

Da giorno 1 a giorno 5 dicembre 2021, la città di Assisi ha ospitato il 40° corso di Formazione Nazionale del Progetto Policoro a cui hanno partecipato 180 AdC in rappresentanza di oltre 130 Diocesi italiane. Appassionarsi: questo è stato il tema principale della formazione, nonché prima parola consegnata da Papa Francesco ai giovani del Progetto Policoro durante l’udienza di giugno scorso.

C’è uno stile che fa la differenza: la passione per Gesù Cristo e per il suo Vangelo. E questo si vede nel ‘di più’ che mettete per accompagnare altri giovani a prendere in mano la loro vita, ad appassionarsi al loro futuro, a formarsi competenze adeguate per il lavoro

La prima giornata di formazione (01 dicembre) si è aperta con la preghiera e i saluti di benvenuto di don Bruno Bignami, Direttore dell’Ufficio Nazionale per i problemi sociali e il lavoro, ed è proseguita con l’intervento del formatore e Psicologo Ignazio Punzi dal titolo: “Mi hai sedotto e mi sono lasciato sedurre”. La giornata si è poi conclusa con la consueta presentazione del piano formativo 2022 a cura dell’Equipe nazionale di formazione e della Segreteria Nazionale.

La seconda giornata di formazione (02 dicembre) è iniziata con la Lectio di sr Marialisa Schiavone (Suore Francescane Alcantarine) e con l’intenso contributo S.E. Mons. Mimmo Battaglia, Arcivescovo di Napoli, dal titolo: “La passione per i volti: è negli occhi la speranza!”. Subito dopo, parentesi stimolante a tema “don Lorenzo Milani”, con spettacolo teatrale (Francesco Niccolini e Luigi D’Elia) e con la testimonianza di Sandra Gesualdi, referente della Fondazione “Don Lorenzo Milani”. Nel pomeriggio, dopo i laboratori che hanno impegnato gli AdC in base agli anni di mandato, S. Em. Card. Gualtiero Bassetti, Presidente CEI, ha presieduto la Celebrazione Eucaristica conferendo il mandato agli Animatori di Comunità di I anno. Nella serata, Veglia al Sacro Convento Basilica Superiore presieduta da don Michele Birardi, dell’Equipe della Pastorale Giovanile.

Nella terza giornata di formazione (03 dicembre), dopo la Lectio guidata da don Michele Falabretti, Direttore del Servizio Nazionale per la Pastorale Giovanile, bellissima testimonianza in plenaria di Valentina Rodini, campionessa olimpica di canottaggio alle Olimpiadi di Tokio 2020. Per il resto della giornata gli Animatori sono stati impegnati nei laboratori e nei lavori di gruppo.

La quarta giornata di formazione (04 dicembre), ha visto la Lectio di don Bruno Bignami, Direttore dell’Ufficio Nazionale per i problemi sociali e il lavoro, e la successiva testimonianza di Rosangela Maino della Cooperativa “Oltre l’Arte”. In serata, a conclusione dei lavori di gruppo, in un clima di profonda emozione, preghiera e cerimonia di mandato per tutti gli Animatori di Comunità Senior.

La quinta giornata formazione (05 dicembre), è iniziata con l’intervento di don Bruno Bignami dal titolo: “Fate chiasso. Prospettive di impegno di questo tempo: da Taranto passando per Assisi”. A conclusione della mattinata e quindi dell’intera formazione, Celebrazione Eucaristica presso la Basilica di Santa Maria degli Angeli.

Per la Diocesi di Patti erano presenti Gabriele Miceli (AdC di terzo anno) e Dario Botta (AdC di primo anno).

Seminario dal titolo “Dall’Inclusione all’appartenenza” in occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità

Giorno 3 dicembre 2021, in occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità, la Diocesi di Patti, l’Anffas Onlus di Patti e la Fondazione Villaggio della Speranza “Il Dopo di Noi Onlus” hanno organizzato un Seminario dal titolo “Dall’Inclusione all’appartenenza”.

Dopo i saluti del Presidente Anffas Onlus Patti dott. Antonino Zampino e delle autorità presenti, è intervenuto il Vescovo di Patti Mons. Guglielmo Giombanco con una relazione su disabilità ed inclusione. A seguire le testimonianze dei giovani del Centro Diurno Anffas sull’importanza dell’esperienza associativa in periodo post covid coordinate dalla dott.ssa Simona Ceraolo, psicologa del centro e per concludere la presentazione del Progetto “Carismi: percorsi di valorizzazione dei talenti e di sostegno al lavoro” e dell’esperienza dei giovani impegnati nei tirocini lavorativi a cura della dott.ssa Anna Zampino, psicoterapeuta e analista del centro.

A conclusione dei lavori del seminario, a tutti i presenti è stato offerto un aperitivo preparato dal laboratorio di cucina dei giovani dell’Anffas Onlus di Patti.

Per approfondimenti visitate i seguenti siti internet:

Anffas Onlus di PattiFondazione Villaggio della Speranza “Il Dopo di Noi Onlus”

“In cammino dopo la 49ª Settimana Sociale di Taranto”, incontro regionale all’Hotel Federico II di Enna

Giorno 20 novembre 2021, presso l’Hotel Federico II di Enna, si è svolto un incontro che ha interessato i Direttori della Pastorale Sociale e del Lavoro delle Diocesi siciliane, i Delegati della Settimana Sociale, gli Animatori di Comunità del ProgettoPolicoro, i referenti dell’Osservatorio Socio-Politico regionale, i referenti delle Filiera Policoro e i referenti della Consulta delle Aggregazioni Laicali, al fine di continuare il cammino regionale alla luce della 49ª Settimana Sociale di Taranto.

Dopo l’introduzione di Mons. Giuseppe Marciante, Vescovo della Diocesi di Cefalù e delegato presso la Conferenza Episcopale Siciliana per i problemi sociali e il lavoro, e gli interventi di don Sergio Siracusano, Direttore Regionale della Pastorale Sociale e del Lavoro e di alcuni referenti della Filiera Policoro, i partecipanti, riuniti in diversi gruppi, hanno cercato di elaborare delle prospettive e delle attività da sviluppare all’interno delle Diocesi.

In rappresentanza della Diocesi di Patti erano presenti: Gabriele Miceli, Animatore di Comunità del Progetto Policoro, Teresa Maniaci Brasone, Delegata della Settimana Sociale e Andrea Sturniolo, Segretario della Caritas Diocesana di Patti.

Delegazione Regionale Caritas Sicilia presso il Federico II Palace Hotel di Enna

Giorno 15 novembre 2021, presso il Federico II Palace Hotel di Enna, si è riunita la Delegazione Regionale delle Caritas della Sicilia. Dopi i saluti di Mons. Giovanni Accolla, Vescovo Delegato dell’ufficio regionale per la carità e membro della Commissione Episcopale per il servizio della carità e la salute, si è discusso di prospettive dopo il 50° di Caritas Italiana e più genericamente di servizio civile, di formazione e di progettazione. A coordinare i lavori il Delegato Regionale di Caritas Sicilia Giuseppe Paruzzo. Per la Caritas Diocesana di Patti erano presenti: il Direttore don Leonardo Maimone e il segretario Andrea Sturniolo.

Dal sito ufficiale della Conferenza Episcopale Siciliana (CESI)

Progetto “Eurodesk Young Multiplier”: al via il percorso di orientamento online su Erasmus+ e Unione Europea per 77 studenti di 3 scuole del comprensorio nebroideo


Lunedì 15 novembre 2021, su iniziativa della Rete Italiana Eurodesk e del Punto Locale della Caritas Diocesana di Patti ubicato a Sant’Agata di Militello, ha preso il via “Eurodesk Young Multiplier”, progetto online volto a sensibilizzare gli studenti sulle opportunità di mobilità che l’Unione Europea offre nel campo dello studio, del volontariato, dell’occupazione e sul tema della cittadinanza europea.
Il Progetto, rientrante nei Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento (PCTO), ha coinvolto tre istituti del comprensorio nebroideo, il Liceo “Sciascia Fermi” di Sant’Agata di Militello, l’I.T.E.T. “G. Tomasi di Lampedusa” di Sant’Agata di Militello e il Liceo “Vittorio Emanuele III” di Patti, per un totale di 77 studenti.

Il dott. Gabriele Miceli, Referente del Punto Locale Eurodesk della Caritas Diocesana di Patti nonché Animatore di Comunità del Progetto Policoro: “Negli incontri verranno affrontati temi che riguardano la cittadinanza europea, con un focus particolare sulle opportunità di mobilità transnazionale promosse dall’Unione. Il nostro territorio percepisce tuttora lontane le Istituzioni Europee; come Punto Locale stiamo lavorando, con attività di orientamento e di informazione rivolte a studenti, persone in cerca di prima occupazione, neet e volontari, affinché si accorcino le distanze tra mondo giovanile e istituzioni. Voglio ringraziare i Dirigenti, i Docenti e i Referenti Scolastici delle scuole coinvolte che fin da subito hanno dato disponibilità a portare avanti questa iniziativa insieme”.

Il percorso è articolato in quattro moduli tematici, suddivisi per argomenti:

  • modulo 1. Introduzione al percorso, alla rete Eurodesk e alla strategia UE per la gioventù;
  • modulo 2. L’Unione Europea: cos’è, come funziona e come influisce sulle nostre vite;
  • modulo 3. I programmi di mobilità dell’Unione Europea e le opportunità per i giovani;
  • modulo 4. Gli strumenti per la ricerca di opportunità – Valutazione del percorso/discussione.

Alla conclusione del progetto gli studenti, oltre a vedersi riconoscere le ore valide per il PCTO, avranno diritto all’ottenimento di Open Badge, certificazioni digitali di conoscenze, abilità e competenze acquisite.

Eurodesk è la struttura del programma comunitario Erasmus+ dedicata all’informazione, alla promozione e all’orientamento sui programmi in favore dei giovani promossi dall’Unione Europea e dal Consiglio d’Europa. L’Agenzia opera con il supporto della Commissione europea e dell’Agenzia Nazionale per i Giovani e ha come principale obiettivo quello di diffondere, nella maniera più ampia e nel modo più vantaggioso, l’informazione sui programmi europei rivolti ai giovani nonché promuovere la cooperazione tra enti e servizi per favorire l’accesso alle opportunità europee. In particolare, i settori d’interesse sono: mobilità internazionale, cultura, formazione formale e non formale, lavoro e volontariato.

GRAZIE !!

Grazie a tutte le imprese e le maestranze che, a vario titolo, hanno contribuito alla realizzazione del Centro Servizi Caritas “don Gaetano Franchina”: Studio Tecnico “Davide Natoli”, la Ditta Edile Nanì/Miceli, Araca Francesco – elettricista ed idraulico, la Euroasfalti – Gruppo Bruno, Elettrosud spa, l’Armeli Arredamenti srl, Belfiore Antonio – Infissi in alluminio, CM Casella Maurizio – Fabbrica Serrande, la Comedil srl, Conti Gallenti srl, Fragapane Nicola – realizzazione oggetti in rame, la Movi.Ter. snc di Montagno Rosario e figli, l’Arreturcom Group srl, la Ferramenta Miceli Benedetto, la Ferramenta Ricciardo srl, la Ferramenta GRM di Galipò, la Ferro Nebrodi srl, la Sicilferro Torrenovese, l’Idroproject srl, la VS Virgilio Services, la Nebrodi Inerti srl, l’Irritec, la Miceli Plast srls, la Gaesco srl, Simone Giuseppe – fabbro, Raffaele Carmelo – falegname, Vincenzo Rigamo – imbianchino, Ferrarotto Biagio – trattorista.

Grazie anche a tutte le associazioni e alle persone che in questi anni hanno dato il loro prezioso contributo affinché l’operato della Caritas Diocesana di Patti potesse crescere e migliorarsi sempre più: l’Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia (A.N.F.I.), il Gruppo Scout d’Europa, la Lega Navale – Delegazione Sant’Agata Militello, la Condotta Agraria di Sant’Agata Militello, la Fondazione Mancuso Onlus, il CESV Centro Servizi per il Volontariato di Messina e la Pro Loco Agatirno.

Inaugurazione del Centro Servizi Caritas “don Gaetano Franchina”

Giorno 14 novembre 2021, in occasione della V Giornata Mondiale dei Poveri, la Caritas Diocesana di Patti ha inaugurato il Centro Servizi Caritas “don Gaetano Franchina” sito nei locali della Chiesa San Francesco d’Assisi nel Comune di Sant’Agata Militello.

L’opera segno, realizzata grazie al contributo della Diocesi di Patti, di Caritas italiana (Fondo CEI 8xmille anno 2020-2021) e di diverse imprese locali, ospiterà il centro di ascolto diocesano, il Centro Servizi Diocesano del Progetto Policoro, il Punto Locale Eurodesk, la Farmacia Solidale e il magazzino generi alimentari.

     Dopo la Santa Messa Solenne presieduta dal nostro Vescovo Mons. Guglielmo Giombanco, sono stati proiettati i video saluti del Direttore Nazionale di Caritas Italiana, don Francesco Soddu, del Delegato Regionale Caritas Sicilia Giuseppe Paruzzo e del Presidente Nazionale di Eurodesk Italia Ramon Magi.

Prima di procedere alla benedizione dei locali, è intervenuto il Segretario della Caritas Diocesana di Patti Andrea Sturniolo che ha portato i saluti ai presenti e ha ringraziato quanti in questi anni hanno offerto il proprio prezioso contributo affinché l’operato della caritas a favore dei più bisognosi potesse crescere e migliorarsi sempre più.

Mons. Guglielmo Giombanco: “Desidero rivolgere il mio cordiale saluto ai fratelli presbiteri, alle autorità civili e militari presenti, alle associazioni e a tutta la comunità cristiana qui presente. Oggi celebriamo la V Giornata Mondiale dei Poveri, un giorno di gioia e di gratitudine; un giorno in cui la Chiesa ci invita ad accrescere la sensibilità del cuore verso i nostri fratelli meno fortunati di noi, perché segnati dall’esperienza della povertà. Tutti noi seguendo l’esempio di Cristo dobbiamo vivere la solidarietà accorgendoci dei bisogni dei fratelli. Il gesto che compiremo dopo l’Eucarestia – l’inaugurazione del Centro Servizi promossa dalla Caritas Diocesana e intitolato al carissimo compianto don Gaetano Franchina che lo ha voluto fortemente in questo luogo come segno di carità evangelica – aiuta a vivere e a mantenere viva la memoria del servizio dell’amore”.

Padre Leonardo Maimone: “Il Centro Servizi Caritas don Gaetano Franchina vuole essere uno strumento di rilancio e accompagnamento per le parrocchie, così da creare legami e sinergie reciproche ed il magazzino, che la Caritas diocesana promuove a favore dei più poveri, è un segno concreto di servizio verso i fratelli più fragili della nostra Diocesi”.

Alla cerimonia di inaugurazione erano presenti: il direttore della Caritas Diocesana di Patti don Leonardo Maimone, il direttore della Pastorale Sociale e del Lavoro don Antonio Mancuso, il Rettore del Seminario Vescovile don Emanuele Di Santo, il Parroco don Dino Lanza, don Salvatore Chiacchiera, il Sindaco Bruno Mancuso, le autorità civili e militari e una rappresentanza delle associazioni locali: ANFI, ANC, ANPS, UNUCI, Croce Rossa, Misericordia, il Gruppo NOIS Protezione Civile, Scout d’Europa, Pro Loco, Lions, la Fondazione Mancuso, il Porticolo di Salomone, la Consulta delle aggregazioni Laicali, Azione Cattolica, Unitalsi e l’Ordine Francescano Secolare.

La Santa Messa è stata animata dagli operatori pastorali dei sei diversi vicariati della Diocesi. I canti sono stati eseguiti dalla corale della Parrocchia Santa Lucia.

Cerimonia di inaugurazione del Centro Servizi Caritas “don Gaetano Franchina” in occasione della V Giornata Mondiale dei Poveri

In occasione della V Giornata Mondiale dei Poveri, la Caritas Diocesana di Patti è lieta di invitarvi, giorno 14 novembre 2021, alla cerimonia di inaugurazione del 𝐂𝐞𝐧𝐭𝐫𝐨 𝐒𝐞𝐫𝐯𝐢𝐳𝐢 𝐂𝐚𝐫𝐢𝐭𝐚𝐬 “𝐝𝐨𝐧 𝐆𝐚𝐞𝐭𝐚𝐧𝐨 𝐅𝐫𝐚𝐧𝐜𝐡𝐢𝐧𝐚” sito nei locali della Chiesa San Francesco d’Assisi nel Comune di Sant’Agata Militello.

Dopo la Santa Messa Solenne presieduta dal nostro 𝐕𝐞𝐬𝐜𝐨𝐯𝐨 𝐌𝐨𝐧𝐬. 𝐆𝐮𝐠𝐥𝐢𝐞𝐥𝐦𝐨 𝐆𝐢𝐨𝐦𝐛𝐚𝐧𝐜𝐨, si procederà alla benedizione dei locali del centro servizi realizzato grazie al contributo della Diocesi di Patti, di Caritas Italiana (Fondo CEI 8xmille anno 2020-2021) e di diverse imprese locali.

La Santa Messa sarà trasmessa in diretta sulla pagina facebook della Caritas Diocesana di Patti. Vi aspettiamo 🙂

TARANTO – 49° Settimana sociale dei cattolici italiani. Presente una delegazione della Diocesi di Patti

Dal 21 al 24 ottobre 2021, la città di Taranto ha ospitato la 49° Settimana sociale dei cattolici italiani dal titolo “Il pianeta che speriamo. Ambiente, lavoro, futuro”. All’incontro, che ha visto la presenza di 142 vescovi e 670 delegati in rappresentanza delle comunità ecclesiali di 218 diocesi, hanno partecipato esperti, esponenti del mondo politico, ecclesiale, civile e culturale, per dialogare e al contempo concertare azioni utili per una transizione ispirata dalla prospettiva dell’ecologia integrale, in linea con l’indirizzo dato dalle Encicliche “Laudato Si’” e “Fratelli Tutti” di Papa Francesco.

Don Antonio Mancuso, Direttore dell’Ufficio per la Pastorale Sociale e del Lavoro della Diocesi di Patti, presente come delegato all’incontro: “In queste giornate gli impegni presi sono stati importanti. Per lungo tempo siamo stati indifferenti ai problemi del nostro pianeta. È necessario indirizzarci verso un nuovo modello di sviluppo che metta al centro, non l’egoismo e il profitto personale, ma l’ambiente e le esigenze dell’uomo. La presenza, a Taranto, di tanti giovani entusiasti mi fa ben sperare ma abbiamo il dovere di impegnarci, a partire da ora, per il nostro e per il loro bene, e per il bene della Casa Comune”.

Dopo i saluti iniziali di Papa Francesco mandati con un video, rilevante è stata partecipazione di esponenti politici, con i Ministri Enrico Giovannini (Infrastrutture e Mobilità Sostenibili) e Andrea Orlando (Lavoro) intervenuti, in presenza, ai lavori. La Ministra Mara Carfagna (Ministro per il Sud e la Coesione Territoriale) e il Commissario Europeo per gli Affari Economici e Monetari Paolo Gentiloni hanno, invece, inviato dei videomessaggi che sono stati proiettati in plenaria. Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il Presidente del Parlamento Europeo David Sassoli hanno inviato i loro saluti istituzionali con dei messaggi scritti.

I delegati delle rispettive diocesi si sono riuniti in piccoli tavoli di lavoro dove hanno dibattuto sui temi della Settimana Sociale formulando, successivamente, delle proposte racchiuse dal comitato scientifico in 4 “piste di impegno”: “comunità energetiche”; diocesi “carbon free”; acquisto di prodotti “caporalato free”; il “Manifesto dell’Allenza” (sostenere alleanze proposte dai giovani sul territorio). Sono state, poi, formulate alcune proposte consegnate, simbolicamente, ai decisori politici: canalizzare i risparmi del PIR (piani individuali di risparmio) anche verso le piccole imprese; inserire nel Codice degli appalti pubblici i parametri di responsabilità sociale; rimettere il lavoro al centro dei processi formativi; rimodulare le aliquote IVA per le imprese che rispettano i criteri ambientali e sociali; inserire nello Statuto della BCE il parametro dell’occupazione accanto a quello dell’inflazione; considerare gli investimenti strutturale non come debito; armonizzare i sistemi fiscali dei paesi membri dell’Unione Europea per debellare il fenomeno dei “paradisi fiscali”.

In rappresentanza della Diocesi di Patti erano presenti: Don Antonio Mancuso, Direttore dell’Ufficio per la Pastorale Sociale e del Lavoro, Gabriele Miceli, Animatore di Comunità del Progetto Policoro e, come delegata diocesana, Teresa Maniaci Brasone.

Emergenza Afghanistan, Caritas Diocesana di Patti pronta ad accogliere

Caritas Diocesana di Patti è pronta ad accogliere alcune famiglie evacuate dall’Afghanistan che dal 2001 ad oggi hanno offerto la loro collaborazione con le Forze Armate, con l’Ambasciata italiana e con l’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo in Afghanistan.

La disponibilità è stata espressa dal Vescovo Mons. Guglielmo Giombanco a seguito di un incontro on line organizzato dalla Prefettura di Messina lo scorso 20 agosto e che ha visto la partecipazione di un rappresentante dell’Arcidiocesi di Messina, da uno della Diocesi di Patti e da un consigliere regionale dell’ANCI. L’incontro è stato coordinato dal Vice Prefetto vicario dott.ssa Patrizia Adamo.

Abbiamo messo a disposizione tre appartamenti: due nel Comune di Sant’Agata Militello ed uno nel Comune di Caronia – spiega il direttore della Caritas don Leonardo Maimone e come Diocesi stiamo offrendo la disponibilità per ulteriori accoglienze“.

Qualora vi siano famiglie che desiderino garantire locali per l’ospitalità o qualsiasi altra forma di aiuto e di sostegno potete contattarci per e-mail all’indirizzo caritas.diocesipatti@gmail.com.