CARITAS DIOCESANA DI PATTI – Emergenza Ucraina: ecco come aiutare la popolazione in fuga dalla guerra

                           

La Caritas Diocesana di Patti ha avviato una raccolta fondi diocesana dal titolo “Insieme per l’Ucraina” per sostenere le azioni e le iniziative di quelle Caritas che operano quotidianamente nei luoghi del conflitto offrendo accoglienza e sostegno alle sorelle e ai fratelli ucraini che stanno vivendo il dramma della guerra.

 Si tratta di un’emergenza complessa che ci chiede di agire in spirito di corresponsabilità, di coordinamento e di comunione tra noi. E’ importante in questa fase non disperdere le azioni. Come Caritas Diocesana stiamo seguendo le indicazioni operative di Caritas Italiana che coordina insieme a Caritas Internationalis, a Caritas Europa, alle Caritas dei Paesi confinanti (Polonia, Romania, Ungheria, Slovacchia e Moldavia) e alle Caritas Ucraina-Spes i diversi aiuti umanitari sul territorio ucraino e al confine. Dossier di Caritas Italiana – Ucraina: la follia della guerra

Raccolta fondi diocesana

La guerra in Ucraina sta diffondendo dolore, morte e distruzione. Tante vittime innocenti perdono la loro vita a motivo della violenza e della mancanza di umanità. È una tragedia che non può lasciarci indifferenti; abbiamo il dovere di aiutare questi nostri fratelli in difficoltà con l’accoglienza e con ogni aiuto necessario per alleviare le loro sofferenze. La Caritas Diocesana propone alcune iniziative per chi avverte nel cuore il bisogno di aiutare questi nostri fratelli compiendo un gesto d’amore e di umanità. Sarà un bel gesto di carità e di solidarietà perché dove c’è un bisogno, per noi cristiani, scatta un dovere evangelico per riconoscerci tutti fratelli e non nemici. Confido nell’aiuto di tutti voi” (𝐌𝐨𝐧𝐬. 𝐆𝐮𝐠𝐥𝐢𝐞𝐥𝐦𝐨 𝐆𝐢𝐨𝐦𝐛𝐚𝐧𝐜𝐨 – 𝐕𝐞𝐬𝐜𝐨𝐯𝐨 𝐝𝐢 𝐏𝐚𝐭𝐭𝐢)

RACCOLTE BENI – Non sono al momento incoraggiate raccolte di beni materiali di alcun tipo (generi alimentari, medicinali ed indumenti); questo genere di donazioni potrebbero essere lasciate inutilizzate in quanto sono difficili da immagazzinare, trasportare e distribuire. Per il momento, le Caritas in Ucraina e le Caritas confinanti stanno fronteggiando l’emergenza con le disponibilità in loco e chiedono l’invio di fondi per offrire agli ucraini in fuga il tipo di aiuto di cui hanno realmente bisogno. L’acquisto di materiali sul posto è preferibile perché costituisce, altresì, un’opportunità per sostenere le economie locali indebolite dagli effetti della guerra.

ACCOGLIENZE – Per l’accoglienza nella nostra Diocesi, non potendo al momento conoscere  l’entità dello sforzo che ci verrà chiesto nelle prossime settimane, è importante in questa fase fare una ricognizione delle strutture disponibili (parrocchie, istituti religiosi, strutture di accoglienza, appartamenti privati) così da poter predisporre, in sinergia con le autorità competenti, un piano organico di accoglienza diffusa nell’intero territorio diocesano.

Invitiamo i Comuni, le Parrocchie, gli istituti scolastici, le aggregazioni laicali e le associazioni ad essere solidali e vicini a questi fratelli e sorelle. Invitiamo la nostra comunità diocesana a farci pervenire qualsiasi richiesta di aiuto da parte di cittadini ucraini presenti nel territorio”. (Don Leonardo Maimone – Direttore Caritas Diocesana Patti)

Per qualsiasi informazione potete contattare l’Ufficio di Segreteria della Caritas Diocesana di Patti: telefono 0941-21093, e-mail caritas.diocesipatti@gmail.com pec caritas.diocesipatti@pec.it.

È possibile donare utilizzando le seguenti coordinate:

IBAN: IT98E0200882380000300112241

Intestato a: Caritas Diocesana di Patti – Causale: “Emergenza Ucraina”

o tramite la piattaforma GoFundMe cercando “Diocesi Patti: raccolta fondi Emergenza Ucraina” o cliccando sul seguente link https://gofund.me/d8e8c77e.

Per segnalare la disponibilità di strutture è possibile usare il seguente google form https://forms.gle/BMA4WGRKscJ2e7AB8

CARITAS DIOCESANA DI PATTI, campagna di raccolta fondi “Emergenza Ucraina”

La 𝐂𝐚𝐫𝐢𝐭𝐚𝐬 𝐃𝐢𝐨𝐜𝐞𝐬𝐚𝐧𝐚 𝐝𝐢 𝐏𝐚𝐭𝐭𝐢, in linea con le indicazioni operative di 𝐶𝑎𝑟𝑖𝑡𝑎𝑠 𝐼𝑡𝑎𝑙𝑖𝑎𝑛𝑎 che coordina insieme a 𝐶𝑎𝑟𝑖𝑡𝑎𝑠 𝐼𝑛𝑡𝑒𝑟𝑛𝑎𝑡𝑖𝑜𝑛𝑎𝑙𝑖𝑠, a 𝐶𝑎𝑟𝑖𝑡𝑎𝑠 𝐸𝑢𝑟𝑜𝑝𝑎, alle 𝐶𝑎𝑟𝑖𝑡𝑎𝑠 𝑑𝑒𝑖 𝑃𝑎𝑒𝑠𝑖 𝑐𝑜𝑛𝑓𝑖𝑛𝑎𝑛𝑡𝑖 (Polonia, Romania, Ungheria, Slovacchia e Moldavia) e alle 𝐶𝑎𝑟𝑖𝑡𝑎𝑠 𝑈𝑐𝑟𝑎𝑖𝑛𝑎-𝑆𝑝𝑒𝑠 i diversi aiuti umanitari, ha avviato una raccolta fondi diocesana dal titolo “𝑰𝒏𝒔𝒊𝒆𝒎𝒆 𝒑𝒆𝒓 𝒍’𝑼𝒄𝒓𝒂𝒊𝒏𝒂”.“

“La guerra in Ucraina sta diffondendo dolore, morte e distruzione. Tante vittime innocenti perdono la loro vita a motivo della violenza e della mancanza di umanità. È una tragedia che non può lasciarci indifferenti; abbiamo il dovere di aiutare questi nostri fratelli in difficoltà con l’accoglienza e con ogni aiuto necessario per alleviare le loro sofferenze.
La Caritas Diocesana, in collaborazione con la Caritas Italiana e Caritas Internationalis propone alcune iniziative per chi avverte nel cuore il bisogno di aiutare questi nostri fratelli compiendo un gesto d’amore, di umanità e di solidarietà. In particolare, la Caritas Diocesana ha predisposto una piattaforma digitale dove troverete tutte le indicazioni per eventuali aiuti economici. Sarà un bel gesto di carità e di solidarietà perché dove c’è un bisogno, per noi cristiani, scatta un dovere evangelico, dovere della solidarietà nell’amore per riconoscerci tutti fratelli e non nemici. Confido nell’aiuto di tutti voi” (𝐌𝐨𝐧𝐬. 𝐆𝐮𝐠𝐥𝐢𝐞𝐥𝐦𝐨 𝐆𝐢𝐨𝐦𝐛𝐚𝐧𝐜𝐨 – 𝐕𝐞𝐬𝐜𝐨𝐯𝐨 𝐝𝐢 𝐏𝐚𝐭𝐭𝐢).

Le donazioni raccolte serviranno a sostenere le azioni e le iniziative di quelle Caritas che operano quotidianamente nei luoghi del conflitto offrendo accoglienza e sostegno alle sorelle e ai fratelli ucraini che stanno vivendo il dramma della guerra.

È possibile donare utilizzando le seguenti coordinate bancarie:

𝐈𝐁𝐀𝐍: 𝐈𝐓𝟗𝟖𝐄𝟎𝟐𝟎𝟎𝟖𝟖𝟐𝟑𝟖𝟎𝟎𝟎𝟎𝟑𝟎𝟎𝟏𝟏𝟐𝟐𝟒𝟏 – 𝐈𝐧𝐭𝐞𝐬𝐭𝐚𝐭𝐨 𝐚: 𝐂𝐚𝐫𝐢𝐭𝐚𝐬 𝐃𝐢𝐨𝐜𝐞𝐬𝐚𝐧𝐚 𝐝𝐢 𝐏𝐚𝐭𝐭𝐢 – 𝐂𝐚𝐮𝐬𝐚𝐥𝐞: “𝐄𝐦𝐞𝐫𝐠𝐞𝐧𝐳𝐚 𝐔𝐜𝐫𝐚𝐢𝐧𝐚”

E’ possibile donare anche tramite la piattaforma “𝐆𝐨𝐅𝐮𝐧𝐝𝐌𝐞” cercando “𝐷𝑖𝑜𝑐𝑒𝑠𝑖 𝑃𝑎𝑡𝑡𝑖: 𝑟𝑎𝑐𝑐𝑜𝑙𝑡𝑎 𝑓𝑜𝑛𝑑𝑖 𝐸𝑚𝑒𝑟𝑔𝑒𝑛𝑧𝑎 𝑈𝑐𝑟𝑎𝑖𝑛𝑎” o cliccando sul seguente link https://gofund.me/d8e8c77e.

Seguiranno aggiornamenti!!

PER INFO www.caritasdioceanapatti.com – caritas.diocesipatti@gmail.com

VIII Giornata mondiale di preghiera e riflessione contro la tratta di persone a cura degli Uffici diocesani Caritas – Migrantes e Missio

La Giornata mondiale di preghiera e riflessione contro la tratta di persone si svolge ogni anno l’8 febbraio, per volontà di Papa Francesco, giornata in cui si celebra la memoria liturgica di Santa Bakhita, la suora sudanese che da bambina fece la drammatica esperienza di essere rapita e fatta schiava e divenuta il simbolo universale dell’impegno della Chiesa contro la tratta.

La Giornata 2022 ha come tema: “La forza della cura – donne, economia e tratta di persone”. Quest’anno al centro ci sono le donne. Sono loro, infatti, ad essere colpite dalla violenza della tratta. Allo stesso tempo, hanno un ruolo fondamentale e importante nel processo di trasformazione dell’economia di sfruttamento in un’economia della cura.

In occasione dell’ottava edizione, che si celebrerà martedì 8 febbraio p.v., gli Uffici diocesani CARITAS – MIGRANTES e MISSIO promuovono una due giorni di iniziative di sensibilizzazione. Le iniziative sono rivolte ai singoli ma anche ai gruppi, in particolare alle parrocchie, comunità, gruppi associativi, istituzioni, Congregazioni, Università, ONG.

Lunedì 7 febbraio

ore 15.30 – Incontro on line dal tema “La forza della cura: donne, economia, tratta di persone”. Interverranno:

  • don Basilio Rinaudo, Vicario Generale della Diocesi di Patti
  • Giuseppe Bucalo, Presidente dell’Associazione Penelope, Coordinamento Solidarietà Sociale Onlus.

Martedì 8 febbraio

ore 10.00 – Otto ore di maratona on line di preghiera e consapevolezza “La Forza della cura” contro la tratta di esseri umani.

Sarà possibile seguire i due appuntamenti sui canali social della Diocesi e degli Uffici Caritas e Missio.

Nelle Sante Messe di giorno 8 febbraio aggiungeremo una specifica intenzione di preghiera alla Preghiera dei Fedeli e reciteremo, al termine della celebrazione, la preghiera a Santa Bakhita scritta da Papa Francesco (che troverete anche in lingua inglese e francese).

Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito www.preghieracontrotratta.org

Un saluto fraterno.

Direttore Caritas don Leonardo Maimone

Direttore Missio (CMD) don Cirino Lo Cicero

Incontro on line dal tema “La forza della cura: donne, economia, tratta di persone”. Interventi: don Ciro Lo Cicero, Direttore Centro Missionario Diocesano Patti, don Basilio Rinaudo, Vicario Generale della Diocesi di Patti e Giuseppe Bucalo, Presidente dell’Associazione Penelope, Coordinamento Solidarietà Sociale Onlus.

Pranzo solidale d’asporto presso l’Istituto Zito di Sant’Agata Militello

Giorno 22 dicembre 2021, presso l’Istituto Zito di Sant’Agata Militello, si è tenuto l’annuale pranzo solidale da asporto organizzato dalla Caritas Diocesana di Patti, dal Terzo Ordine Secolare Francescano e dalle parrocchie santagatesi a favore delle tante famiglie in difficoltà.

Oltre 160 famiglie hanno potuto ritirare una busta contenente le porzioni per ogni membro della propria famiglia: un primo, un secondo di carne, un contorno, del pane, affettati in busta, un panettone, dei cioccolattini e una bottiglia di spumante. Il pranzo da asporto è stato preparato da “La Bottega del Fornaio” di Giuseppe Pellizzeri.

All’inizio della distribuzione, prima di un momento di preghiera, il nostro Vescovo Mons. Guglielmo Giombanco ha rivolto a tutti i presenti un affettuoso augurio: “Sono veramente contento di incontrarvi in prossimità del Santo Natale. Tutti sappiamo che il Natale è una festa di gioia, gioia suscitata dalla Fede perché ricordiamo la nascita di Gesù e ogni nascita è segno di speranza e di vita. E in un momento difficile, che tutti per vari motivi attraversiamo, abbiamo bisogno di speranza, di incoraggiamento, di fiducia e di gioia. E la speranza e la gioia nascono quando non si è soli, quando l’impegno a sostenersi gli uni con gli altri, quando si esprime la prossimità a chi ha di bisogno, questi sono segni di speranza. Natale è una festa di solidarietà di Dio con gli uomini, ma è anche una festa che diventa pienamente gioiosa quando la solidarietà si realizza tra gli uomini e le donne. E questa mattina tutti vogliamo vivere un momento di solidarietà. Desidero ringraziare la Caritas Diocesana, le Parrocchie, i vari gruppi ed associazioni che a vario titolo hanno contribuito perché questo momento possa essere un momento di gioia per tutti. Auguri a tutti voi”.

Un sentito ringraziamento va a quanti hanno offerto il loro contributo per la realizzazione dell’iniziativa: i soci del Lions Club di Sant’Agata Militello, la Sezione A.N.F.I. “Fin. Maurizio Gorgone”, gli Scout FSE d’Europa, gli Scout Agesci, i familiari del compianto don Gaetano Franchina, l’Associazione Musicale “G. Verdi” e tutti gli operatori caritas ed i volontari per l’impegno profuso nella realizzazione di questa bella iniziativa solidale in vista del Santo Natale.

Incontro di formazione regionale per gli animatori di comunità del Progetto Policoro delle Diocesi Siciliane

Nei giorni 17-18 dicembre 2021, a Caltanissetta, nei locali della Caritas Diocesana di Caltanissetta e del Seminario Vescovile, si è tenuta un incontro di formazione regionale per gli Animatori di Comunità del Progetto Policoro delle Diocesi siciliane. Una due giorni intensa dedicata all’evangelizzazione che ha visto come formatori Valentina Riso e Don Marco Paternò.

Nei momenti conclusivi del secondo giorno, in un clima di forte emozione, c’è stato il consueto saluto di rito riservato agli Animatori di Comunità uscenti (cosiddetti Senior). A loro vanno i nostri più sentiti e sinceri auguri.

Pranzo solidale d’asporto presso la Casa di Accoglienza “Sacra Famiglia” di Patti

Gli operatori e le operatrici caritas insieme al Vescovo Guglielmo e il Direttore don Leonardo

Giorno 18 dicembre 2021, presso la Casa di Accoglienza “Sacra Famiglia” di Patti, si è tenuto l’annuale pranzo solidale da asporto organizzato dalla Caritas Diocesana di Patti a favore delle tante famiglie in difficoltà.

Oltre 60 famiglie hanno potuto ritirare una busta contenente le porzioni per ogni membro della propria famiglia: un primo, un secondo di carne, un contorno, del pane, affettati in busta e un panettone. Il pranzo da asporto è stato preparato dagli stessi operatori caritas.

Al termine della distribuzione il nostro Vescovo Mons. Guglielmo Giombanco ha espresso un sentito ringraziamento al Direttore della Caritas Diocesana don Leonardo Maimone, alle Suore Francescane Insegnanti del Terz’Ordine Regolare di San Francesco che gestiscono la struttura e a tutti agli operatori caritas per l’impegno profuso nella realizzazione di questa bella iniziativa solidale in vista del Santo Natale.

Un ringraziamento va al Panificio Zeneli, al Bar Papilla e al Supermercato Eurospin per aver donato il pane, la pasta ed i contenitori d’asporto.

PATTI – Inaugurazione “Centro Polivalente Betania”, consultorio solidale per la tutela della salute, presso la Casa di Accoglienza “Sacra Famiglia”

Giovedì 16 dicembre 2021, presso la “Casa Accoglienza Sacra Famiglia” del Comune di Patti, alla presenza di S. E. Mons. Guglielmo Giombanco, del Direttore della Caritas don Leonardo Maimone, delle autorità civili e militari, degli amici e volontari è stato inaugurato il Centro Polivalente Betania, consultorio solidale per la tutela della salute.

La Caritas Diocesana, cercando di dare risposta ad alcuni bisogni forti del territorio emersi dalle attività del Centro di Ascolto, ha pensato  di realizzare in collaborazione con alcuni medici un consultorio solidale per la tutela della salute, un avamposto di carità, accoglienza e sostegno medico per i malati più bisognosi. Tutto questo prima naturalmente di accedere ai numerosi servizi offerti dal sistema sanitario nazionale al quale la nascita di questo centro polivalente non si sostituisce e non si contrappone.

Le finalità di questo progetto si concretizzano sostanzialmente da un lato nel tentativo di aiutare categorie di persone in difficoltà e dall’altro nel cercare di dotare queste stesse categorie di persone di alcuni piccoli strumenti utili a migliorare il proprio tenore di vita e consentire loro maggiori possibilità di inserimento nel tessuto sociale, quindi si è inteso implementare i servizi già offerti dalla Caritas Diocesana: l’ascolto, il sostegno economico diretto, la distribuzione di generi alimentari, vestiario e farmaci, rispondendo nel contempo alle esigenze specifiche del territorio.

L’accesso al servizio sarà regolato per il tramite del Centro di Ascolto della Caritas Diocesana e dalle Suore Francescane Insegnanti del Terz’Ordine Regolare di San Francesco che indirizzeranno il richiedente al medico competente annoverato nel gruppo dei medici che presteranno gratuitamente le loro competenze al servizio del Poliambulatorio. La Caritas Diocesana, per l’ideazione del progetto, si è avvalsa della collaborazione di alcuni medici coordinati dal dottor Francesco Caronzolo.

Significative le parole di Mons. Vescovo: “L’opera si ispira all’episodio del Vangelo di Luca che narra l’accoglienza di Gesù a Betania, nella casa di Lazzaro, dove il servizio fatto con amore è la risposta ad un bisogno di umanità e dove c’è un bisogno causato dalla malattia e dalla sofferenza per il cristiano nasce un dovere evangelico: “ero malato e mi avete visitato” (Mt 25, 36). 

Il Direttore della Caritas presentando il Centro Polivalente Betania, con la propria personale riflessione ha evidenziato che con il progetto in questione è stata di fatto realizzata quella carità intelligente e non egoistica che diviene segno tangibile di una Chiesa che si pone al servizio della nostra società.

Cerimonia di inaugurazione del consultorio solidale per la tutela della salute “Centro Polivalente Betania”

La Caritas Diocesana di Patti è lieta di invitarvi, giorno 16 dicembre 2021, alla cerimonia di inaugurazione del “Centro Polivalente Betania”, consultorio solidale per la tutela della salute sito nei locali della Casa di Accoglienza Sacra Famiglia nel Comune di Patti. Alla cerimonia di inaugurazione sarà presente il Vescovo di Patti Mons. Guglielmo Giombanco che benedirà i locali.

L’evento sarà trasmesso in diretta sulla pagina facebook della Caritas Diocesana di Patti.

Riunione annuale di coordinamento e formazione della Rete Nazionale Italiana Eurodesk

Si è svolta, dal 29 novembre al 1° dicembre 2021, la riunione annuale di coordinamento, informazione, aggiornamento e formazione della Rete Nazionale Italiana Eurodesk. La riunione si è tenuta presso il Centro Congressi del Comune di Pordenone.

I seminari della rete nazionale italiana Eurodesk hanno il duplice scopo di fornire la necessaria formazione continua agli operatori e operatrici dei circa 80 sportelli operanti su tutto il territorio nazionale e di permettere la valutazione dell’impatto del loro lavoro. Sono, anche, l’occasione per approfondire tematiche specifiche e per valorizzare il social network che la rete telematica ha creato.

I seminari annuali, infine, rappresentano una grande opportunità per la reciproca conoscenza, il confronto e la pianificazione di attività congiunte con i responsabili delle azioni del programma europeo Erasmus+ e, nel tempo, con i rappresentanti delle Agenzia Nazionali italiane del programma e delle altre strutture nazionali/regionali con le quali Eurodesk collabora.

Per il Punto Locale Eurodesk della Caritas Diocesana di Patti era presente Andrea Sturniolo.  

40° corso di Formazione Nazionale del Progetto Policoro ad Assisi

Da giorno 1 a giorno 5 dicembre 2021, la città di Assisi ha ospitato il 40° corso di Formazione Nazionale del Progetto Policoro a cui hanno partecipato 180 AdC in rappresentanza di oltre 130 Diocesi italiane. Appassionarsi: questo è stato il tema principale della formazione, nonché prima parola consegnata da Papa Francesco ai giovani del Progetto Policoro durante l’udienza di giugno scorso.

C’è uno stile che fa la differenza: la passione per Gesù Cristo e per il suo Vangelo. E questo si vede nel ‘di più’ che mettete per accompagnare altri giovani a prendere in mano la loro vita, ad appassionarsi al loro futuro, a formarsi competenze adeguate per il lavoro

La prima giornata di formazione (01 dicembre) si è aperta con la preghiera e i saluti di benvenuto di don Bruno Bignami, Direttore dell’Ufficio Nazionale per i problemi sociali e il lavoro, ed è proseguita con l’intervento del formatore e Psicologo Ignazio Punzi dal titolo: “Mi hai sedotto e mi sono lasciato sedurre”. La giornata si è poi conclusa con la consueta presentazione del piano formativo 2022 a cura dell’Equipe nazionale di formazione e della Segreteria Nazionale.

La seconda giornata di formazione (02 dicembre) è iniziata con la Lectio di sr Marialisa Schiavone (Suore Francescane Alcantarine) e con l’intenso contributo S.E. Mons. Mimmo Battaglia, Arcivescovo di Napoli, dal titolo: “La passione per i volti: è negli occhi la speranza!”. Subito dopo, parentesi stimolante a tema “don Lorenzo Milani”, con spettacolo teatrale (Francesco Niccolini e Luigi D’Elia) e con la testimonianza di Sandra Gesualdi, referente della Fondazione “Don Lorenzo Milani”. Nel pomeriggio, dopo i laboratori che hanno impegnato gli AdC in base agli anni di mandato, S. Em. Card. Gualtiero Bassetti, Presidente CEI, ha presieduto la Celebrazione Eucaristica conferendo il mandato agli Animatori di Comunità di I anno. Nella serata, Veglia al Sacro Convento Basilica Superiore presieduta da don Michele Birardi, dell’Equipe della Pastorale Giovanile.

Nella terza giornata di formazione (03 dicembre), dopo la Lectio guidata da don Michele Falabretti, Direttore del Servizio Nazionale per la Pastorale Giovanile, bellissima testimonianza in plenaria di Valentina Rodini, campionessa olimpica di canottaggio alle Olimpiadi di Tokio 2020. Per il resto della giornata gli Animatori sono stati impegnati nei laboratori e nei lavori di gruppo.

La quarta giornata di formazione (04 dicembre), ha visto la Lectio di don Bruno Bignami, Direttore dell’Ufficio Nazionale per i problemi sociali e il lavoro, e la successiva testimonianza di Rosangela Maino della Cooperativa “Oltre l’Arte”. In serata, a conclusione dei lavori di gruppo, in un clima di profonda emozione, preghiera e cerimonia di mandato per tutti gli Animatori di Comunità Senior.

La quinta giornata formazione (05 dicembre), è iniziata con l’intervento di don Bruno Bignami dal titolo: “Fate chiasso. Prospettive di impegno di questo tempo: da Taranto passando per Assisi”. A conclusione della mattinata e quindi dell’intera formazione, Celebrazione Eucaristica presso la Basilica di Santa Maria degli Angeli.

Per la Diocesi di Patti erano presenti Gabriele Miceli (AdC di terzo anno) e Dario Botta (AdC di primo anno).