Professione sviluppatore web: un’occasione da non perdere

Sabato 1° maggio 2021, alle ore 11:30, sulla pagina Facebook del Progetto Policoro della Diocesi di Patti, è andata in onda una diretta che ha coinvolto l’Animatore di Comunità Gabriele Miceli e Marco Lancellotti, Web Developer & Coding Coach

La diretta rimarrà sulla pagina Facebook del Progetto Policoro, insieme a tutte le altre, fruibile per tutti coloro che non hanno potuto assistere il giorno in cui è stata pubblicata.

“Verso il 50° anniversario di Caritas Italiana”

Nell’ambito del percorso di riflessione in atto da oltre un anno in vista della celebrazione del 50° anniversario dell’istituzione di Caritas Italiana, Caritas ha deciso di organizzare due seminari in videoconferenza rivolti ai direttori e ai membri delle équipe delle Caritas diocesane.
Il primo si è svolto giorno 26 aprile e ha avuto come oggetto le sfide aperte per la Caritas, ai suoi diversi livelli, in conformità all’art. 1 del mandato di Caritas Italiana («promuovere, anche in collaborazione con altri organismi, la testimonianza della carità della comunità ecclesiale italiana, in forme consone ai tempi e ai bisogni, in vista dello sviluppo integrale dell’uomo, della giustizia sociale e della pace, con particolare attenzione agli ultimi e con prevalente funzione pedagogica»).

Il seminario, a cui ha partecipati anche la Caritas Diocesana di Patti, si è aperto con la preghiera iniziale di Mons. Carlo Roberto Maria Redaelli, Presidente di Caritas Italiana. A seguire sono intervenuti: Gianfranco Brunelli, direttore de Il Regno, Luigino Bruni, docente in materie economiche presso l’Università LUMSA (Roma), il Card. Enrico Feroci, già direttore della Caritas di Roma. Il webinar è stato moderato da don Francesco Soddu, direttore di Caritas Italiana.

Il secondo seminario avrà luogo nel pomeriggio di giovedì 13 maggio sul tema del discernimento personale e comunitario nel lavoro dell’équipe della Caritas diocesana. La riflessione verrà avviata da un intervento di don Christian Medos, parroco, coordinatore della scuola di formazione teologica e co-direttore di pastorale familiare nella Diocesi di Velletri-Segni, collaboratore con i Gesuiti nella pastorale degli esercizi spirituali e nei corsi sul discernimento spirituale.

Video colloquio in differita: come prepararne uno di successo

Giorno 23 aprile 2021, alle ore 17:00, è andata in onda una diretta sulla pagina Facebook del Progetto Policoro della Diocesi di Patti che ha coinvolto l’Animatore di Comunità, Gabriele Miceli, e la dott.ssa Claudia Campisi, Psicologa, HR e blogger, Tech & community addicted.

Tema della diretta “Il video colloquio in differita: come prepararne uno di successo”.

Incontro di formazione regionale online per gli Animatori di Comunità del Progetto Policoro delle diocesi siciliane

Il 16 e il 17 aprile 2021, si è svolta una due giorni di formazione regionale online del ProgettoPolicoro che ha coinvolto tutti gli Animatori di Comunità siciliani.

Nella prima giornata di formazione il dott. Giulio Scarantino, cofondatore de l’Antenna Online, ha approfondito il tema della comunicazione sociale, con particolare attenzione ai social network e ai blog.

Nella seconda giornata di formazione si sono svolti lavori di gruppo in vista della 49esima Settimana Sociale dei Cattolici Italiani.

Soft Skills: cosa sono e a che servono

Giorno 10 aprile, alle ore 10:00, è andata in onda una diretta sulla pagina Facebook del Progetto Policoro della Diocesi di Patti che ha coinvolto l’Animatore di Comunità, Gabriele Miceli, e il dott. Roberto Micciulla, neuropsicologo della RSA Villa Pacis.

Nel suddetto incontro online si è discusso di Soft skills (competenze trasversali) e di come valorizzarle nel curriculum vitae e nel colloquio di lavoro.

Progetto Terza Via: opportunità per giovani e imprese sociali

Giorno 26 marzo, alle 17:30, è andata in onda una diretta sulla pagina Facebook del Progetto Policoro della Diocesi di Patti che ha coinvolto l’Animatore di Comunità, Gabriele Miceli, Gilda Falcone, Coordinatrice del progetto Terza Via e Mirjam Ognibene, referente Terza Via Sicilia.

Dopo i saluti iniziali, Gilda Falcone e Mirjam Ognibene hanno illustrato le diverse opportunità che offre il Progetto Terza Via ai giovani e alle Imprese Sociali. Gabriele Miceli ha, invece, presentato il Progetto Policoro, il Punto Locale Eurodesk della Caritas Diocesana di Patti e alcune opportunità che offre l’Unione Europea relative alla mobilità internazionale.

Eurodesk, la Caritas Diocesana di Patti apre un punto informativo per giovani a Sant’Agata Militello

A partire dal mese di marzo la Caritas Diocesana di Patti, in collaborazione con l’Ufficio per la Pastorale Sociale e il Lavoro e con il Progetto Policoro, offrirà un nuovo servizio. Ha aperto, infatti, presso la Chiesa San Francesco d’Assisi di Sant’Agata di Militello il nuovo Punto Locale Eurodesk. Lo sportello Eurodesk è stato finanziato interamente da Caritas Italiana con i Fondi CEI 8X1000 Italia 2020.

Padre Antonio Mancuso, Direttore dell’Ufficio per la Pastorale Sociale e il Lavorodella Diocesi di Patti: “Il Punto Locale Eurodesk nasce per fornire, ai giovani dei 42 comuni della Diocesi, le conoscenze e le esperienze utili ad aumentare il tasso di occupabilità e quindi vincere l’apatia e la sfiducia personale dei giovani disoccupati, inoccupati e neet”.

Gabriele Miceli, Referente del nuovo Punto Locale Eurodesk: “Da quest’anno, la Caritas Diocesana di Patti offrirà questo nuovo e importante servizio, che si aggiunge ai diversi altri servizi esistenti. L’obiettivo è quello di dare ai giovani informazioni, formazione e orientamento sulle opportunità che offre l’Europa, opportunità che spesso risultano inarrivabili, soprattutto per coloro che vengono da contesti familiari e sociali più difficili”.

Eurodesk è la struttura del programma comunitario Erasmus+ dedicata all’informazione, alla promozione e all’orientamento sui programmi in favore dei giovani promossi dall’Unione Europea e dal Consiglio d’Europa. L’Agenzia opera con il supporto della Commissione europea e dell’Agenzia Nazionale per i Giovani e ha come principale obiettivo quello di diffondere, nella maniera più ampia e nel modo più vantaggioso, l’informazione sui programmi europei rivolti ai giovani nonché promuovere la cooperazione tra enti e servizi per favorire l’accesso alle opportunità europee. In particolare, i settori d’interesse sono: mobilità internazionale, cultura, formazione formale e non formale, lavoro e volontariato.

I destinatari dei servizi erogati dai Punti Locali sono per l’appunto i giovani: studenti delle scuole e delle università, ricercatori, lavoratori, giovani in cerca di prima occupazione, Neet e volontari. Alla rete si rivolgono anche i beneficiari intermedi dei programmi per i giovani, ovvero animatori giovanili, associazioni e gruppi informali, funzionari di enti locali pubblici e/o privati, istituti scolastici, università ed enti di formazione professionale.

Eurodesk è attiva fin dal 1990 con il difficile scopo di accorciare le distanze tra mondo giovanile e istituzioni e tra il centro e le “periferie” dell’Unione Europea. Per colmare questa distanza fisica e di linguaggio, Eurodesk agisce su due livelli: una informazione aggiornata, attendibile e redatta in un linguaggio comprensibile a tutti; una rete di sportelli territoriali tra di loro collegati. L’agenzia è presente in 36 Paesi europei con strutture di coordinamento nazionale e con circa 1.000 punti di informazione decentrata (di cui circa 80 in Italia) sul territorio nei Paesi aderenti alla rete europea.

Per maggiori informazioni: http://www.caritasdiocesanapatti.comsantagatadimilitello@eurodesk.eu

Riunito il Consiglio Pastorale Diocesano nel salone della Sacra Famiglia di Patti

Giorno 03 marzo 2021, nel salone della Sacra Famiglia di Patti, si è riunito il Consiglio Pastorale Diocesano, presieduto dal vescovo Mons. Guglielmo Giombanco. Nel corso dell’incontro si è discusso dell’Anno della Famiglia “Famiglia Amoris Laetitia” voluto da Papa Francesco, che si aprirà il 19 marzo prossimo e dell’istituto del “padrinato”, prendendo spunto da un documento redatto da monsignor Cesare Di Pietro per conto dell’Ufficio Liturgico Regionale.

Per approfondimenti leggi l’articolo del sito della Diocesi di Patti.

Incontro della Delegazione Regionale Caritas Sicilia con il direttore di Caritas Italiana don Francesco Soddu

Giorno 19 febbraio 2021 si è svolto il consueto incontro della Delegazione Regionale Caritas Sicilia con Caritas Italiana.

Dopo la preghiera iniziale e il saluto dell’Arcivescovo S.E. Mons. Giovanni Accolla e l’introduzione ai lavori del Delegato Regionale Giuseppe Paruzzo, è intervenuto il direttore di Caritas Italiana don Francesco Soddu.

Durante l’incontro i diversi direttori si sono confrontati su quello che è il ruolo della caritas in vista del 50° di fondazione e sulle scelte che dovremmo percorrere per il futuro, avendo sempre come punto di partenza imprescindibile in ogni nostra azione: i bisogni della comunità, i poveri, il servizio, la giustizia e la prevalente funzione pedagogica.

Alla riunione, che si è svolta on line a causa della pandemia, hanno partecipato il Direttore don Leonardo Maimone e gli operatori caritas Andrea Sturniolo e Gabriele Miceli.

Programma PO I FEAD, nuovo magazzino della Caritas Diocesana di Patti presso la Chiesa San Francesco d’Assisi di Sant’Agata Militello

Nella foto il Vescovo Gugliemo, padre Gaetano Franchina, padre Basilio Scalisi, il segretario della caritas Andrea Sturniolo ed i volontari Gabriele Miceli, Giuseppe Sturniolo e Fiore Cecere. 

La Caritas Diocesana di Patti da oltre 10 anni, aderisce al Programma Europeo per la fornitura di prodotti alimentari e/o assistenza materiale di base alle persone in condizioni di povertà (PO I FEAD), programma gestito in Italia da AGEA (Agenzia per le erogazioni in agricoltura) ente statale strumentale al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ed in Europa dalla Commissione Europea. La Caritas Diocesana, in quanto Organismo Partner Capofila (OpC) coordina le attività di stoccaggio e distribuzione dei prodotti alle diverse Parrocchie affiliate (Organismi Partner Territoriali) che a loro volta, attraverso il prezioso lavoro dei parroci e dei numerosi volontari distribuiscono gli aiuti alimentari e offrono misure di accompagnamento sociale alle persone in condizioni di indigenza.

Lo scorso 28 settembre sono ufficialmente partiti, presso la Chiesa San Francesco d’Assisi di Sant’Agata di Militello, i lavori di realizzazione di un magazzino diocesano per lo stoccaggio e la distribuzione di generi alimentari destinati alle famiglie più bisognose. I lavori si sono resi necessari a causa della crisi sanitaria e sociale legata alla diffusione del virus Covid-19 che ha aggravato enormemente le già esistenti situazioni di povertà aumentando, in poco tempo, le richieste di aiuto. L’intervento progettuale è stato possibile grazie al contributo di Caritas Italiana (Fondo Cei 8xmille Italia 2020) e alla compartecipazione della Diocesi di Patti.

Il precedente magazzino, ubicato nel comune di Patti, risultava avere, infatti, una limitata capienza di stoccaggio ed inoltre, risultava essere eccessivamente distante da alcune Parrocchie della Diocesi. La Chiesa San Francesco d’Assisi di Sant’Agata di Militello, trovandosi esattamente al centro dell’intero territorio diocesano, risulterà facilmente raggiungibile dai volontari delle diverse  Parrocchie che verranno a prelevare periodicamente le merci da distribuire.

don Gaetano Franchina

     “Colgo l’occasione per ringraziare il mio amato parroco don Gaetano Franchina deceduto lo scorso 31 dicembre 2020 e che ha servito con amore per quasi 30 anni la sua Parrocchia. Come ha ricordato il Vescovo Guglielmo durante la messa esequiale, – dichiara il Segretario della Caritas Diocesana Andrea Sturniolopadre Franchina ha sempre dimostrato una grande e generosa disponibilità nei confronti dei più poveri che in questo tempo di pandemia sono cresciuti in modo esponenziale. Quando gli è stato chiesto di mettere a disposizione alcuni locali della Chiesa San Francesco d’Assisi per la realizzazione di un magazzino più ampio e di tanti altri servizi della Caritas Diocesana di Patti, che prenderanno il via nel 2021, ha accettato immediatamente. Quest’anno la Caritas Diocesana di Patti compie 40 anni dalla sua costituzione e tra i soci fondatori figurava proprio padre Gaetano come responsabile alle micro-realizzazioni diocesane”.

     Lo scorso 18 gennaio, si sono chiusi i termini per la presentazione delle domande di affiliazioni e per il 2021 saranno 35 le strutture affiliate alla Caritas Diocesana di Patti distribuite in 29 Comuni della Diocesi. Grazie all’attività degli operatori della Caritas Diocesana, alla disponibilità dei parroci e dei tanti volontari è stato possibile aiutare mensilmente, secondo i dati raccolti limitatamente al Programma PO I FEAD e relativi all’anno 2020, 750 famiglie per un totale di 2.879 soggetti. I prodotti AGEA distribuiti durante il 2020 ammontano, invece, ad un totale di circa 130.000 chili.